UNA BELLA VACANZA - Mia Farmacia
Uncategorized 19 Luglio 2022

UNA BELLA VACANZA

Si parte! Quali medicinali mettere in valigia?

 

Tempo di vacanze, e tempo di bagagli.

Nella preparazione delle valigie è bene non dimenticare di pensare ai medicinali.

Mettere in valigia anche un piccolo kit con farmaci di automedicazione e pronto soccorso potrebbe, infatti, rivelarsi una mossa vincente per evitare di perdere tempo nella ricerca di farmacie aperte o, peggio, di farsi rovinare le vacanze per colpa di qualche disturbo.

 

COSA PORTARE?

Qualora si sia affetti da patologie croniche, per prima cosa accertarsi di non dimenticare i farmaci assunti abitualmente – per esempio antipertensivi, antiasmatici, antidiabetici – e controllare di averne a sufficienza a coprire la durata del periodo di vacanza.

Questo, soprattutto nel caso in cui si tratti di farmaci che necessitano di prescrizioni specialistiche o soggetti a un piano terapeutico individuale.

Inoltre, portare con sé le prescrizioni, in particolare se si tratta di farmaci salvavita.

 

In generale, prima di partire per una vacanza o un viaggio, in caso si stiano seguendo terapie è consigliabile informarsi con il proprio medico prima di esporsi al sole; alcuni farmaci di uso comune, come gli antibiotici, gli anticoagulanti, gli antidiabetici, possono indurre reazioni cutanee con l’esposizione ai raggi solari.

Per comporre la propria “farmacia da viaggio”, alcuni medicinali non possono mancare:

  • antipiretici, come il paracetamolo, in caso di febbre o raffreddamento;
  • farmaci antiacidi per chi soffre di acidità di stomaco, ma anche per chi a volte eccede con il cibo;
  • farmaci per allergie;
  • un antinfiammatorio da usare in caso di cefalea, dolori mestruali, attacchi di cervicale;
  • antistaminici;
  • farmaci per contrastare il mal d’auto o mal di mare, disponibili in pastiglie, cerotti o chewinggum;
  • integratori alimentari a base di magnesio e potassio, utili quando le temperature aumentano e la sudorazione si fa intensa. Normalmente questi integratori sono disponibili in bustine da sciogliere in acqua, o anche in compresse, più pratiche in alcune situazioni;
  • antidiarroici e disinfettanti intestinali;
  • se si è soggetti a periodi di stitichezza meglio avere con sé anche dei lassativi, scelti in base alle proprie abitudini; il cambio di abitudini alimentari e di ritmi potrebbe infatti acuirli;
  • un termometro;
  • fermenti lattici probiotici.

Anche se il loro uso è in graduale diminuzione, in questo periodo non vanno dimenticate le mascherine, oltre che il gel igienizzante a base alcolica per lavarsi le mani nel caso in cui acqua e sapone non siano disponibili.

 

PUNTURE DI INSETTI

In caso di punture di insetti, oltre agli spray repellenti e agli stick post puntura, non dimenticare una pomata antistaminica, o con una piccola percentuale di cortisone.

In alcuni casi, per chi avesse già avuto reazioni allergiche o per i soggetti allergici, potrebbe essere molto importante portare delle compresse di cortisone da assumere per bocca.

Per questo chiedere consiglio al proprio medico.

 

E PER I BAMBINI?

Quando si viaggia con dei bambini, oltre al necessario per gestire una contusione, può essere utile avere con sé un antinfiammatorio a uso pediatrico, utile sia per la febbre che per dolori di varia natura.

I più facili da gestire sono in forma di sciroppo, e si possono somministrare per via orale.

Portare inoltre delle gocce auricolari anestetiche, per il mal d’orecchio o l’otite, un disturbo molto frequente in caso di bagni di mare, e della soluzione fisiologica salina in spray per decongestionare le vie respiratorie, qualora subentri un raffreddamento dovuto all’aria condizionata o a uno sbalzo di temperatura.

 

COME TRASPORTARE I FARMACI

Il sole e le alte temperature mettono a rischio la conservazione dei medicinali; in estate per non ridurne l’efficacia, la qualità e la sicurezza è necessario dedicare maggiore attenzione alla loro conservazione e trasporto.

Saranno sufficienti pochi semplici, ma utili, accorgimenti.

  • Tenere ogni farmaco nella sua confezione originale per sapere la data di scadenza e avere a disposizione il foglio illustrativo.
  • I farmaci vanno conservati in luogo fresco e asciutto, ad una temperatura mai superiore a 25 gradi.
  • In estate, se possibile è preferibile usare medicinali in formulazioni solide, meno suscettibili alle alte temperature.
  • In auto i farmaci non vanno esposti al sole. Evitare di riporli nel bagagliaio o nel cruscotto; metterli invece nell’abitacolo utilizzando un contenitore termico
  • Se si viaggia in areo, evitare di mettere i farmaci nelle valigie. Per sicurezza, nell’eventualità di smarrimento dei bagagli, meglio tenerli nel bagaglio a mano.
  • Prima di partire, verificare la temperatura di conservazione dei farmaci e se necessario procurarsi dei contenitori refrigeranti per medicinali che li proteggano da sbalzi termici.
  • Vanno tenuti al fresco anche alcuni test che si usano per la glicemia, la gravidanza e l’ovulazione e i farmaci spray. In generale, tuttavia, evitare di mettere tutti i medicinali, indistintamente, in frigorifero. In caso di dubbi chiedi consiglio al tuo farmacista.

di Marina Franceschi

ALTRI ARTICOLI