GLUTEN SENSITIVITY & CELIAC TEST - Mia Farmacia
Medicina 05 Ottobre 2021

GLUTEN SENSITIVITY & CELIAC TEST

Non sempre i disturbi intestinali sono riconducibili a un’alimentazione scorretta e a uno stile di vita malsano.
In alcuni casi si tratta di un’incapacità a digerire correttamente il glutine, un complesso proteico presente nei cereali, come per esempio frumento (grano), farro, segale, spelta, orzo, kamut.

Per combattere questa patologia autoimmune, l’unica via attualmente percorribile è quella dietetica.
Il celiaco è, infatti, obbligato a rimuovere dalla propria dieta gli alimenti che contengono glutine, anche in piccolissima quantità.

È bene sapere, pertanto, che il glutine non si trova solo in alcuni cereali, ma anche in molte preparazioni alimentari, in certi salumi, nella birra, nel whisky e in alcuni farmaci.
Per appurare se il nostro organismo è potenzialmente soggetto a celiachia è possibile effettuare uno screening specifico, che prevede il prelievo capillare di poche gocce di sangue dal polpastrello.
Il campione ematico viene in seguito inviato dalla farmacia a un laboratorio di analisi, dove vengono ricercati anticorpi specifici.
Se i livelli di marker analizzati appaiono superiori alla norma, il paziente potrà essere sottoposto, secondo il parere del medico, a ulteriori esami di accertamento dell’eventuale celiaca.

A tal proposito, l’esame che definisce la presenza di questa patologia consiste nella biopsia della mucosa duodenale in corso di duodenoscopia, poiché in presenza di celiachia i villi intestinali risultano atrofizzati e la parete intestinale assottigliata. Per risultati sierologici attendibili si ricorda che lo screening in farmacia deve essere svolto a digiuno da almeno otto ore e in presenza di una dieta normale che contenga anche glutine nei giorni precedenti.

Il Gluten Sensitivity & Celiac Test effettuato in farmacia, determinando la presenza di marcatori di sensibilità al glutine, consente di individuare la possibile positività alla celiachia ma non solo.
La peculiarità del test consiste, infatti, nel valutare l’intolleranza al glutine nei soggetti non solo affetti da celiachia, ma anche in quelle persone, che soffrono di disturbi legati all’assunzione di glutine, pur non essendo né celiache né allergiche al frumento.
La sensibilità al glutine si può, infatti, verificare anche nei soggetti che soffrono di colon irritabile e d’infiammazioni intestinali, poiché il cibo non completamente digerito spesso scatena una risposta flogistica.

Lo screening consente, inoltre, di definire la forma silente e la forma potenzialmente celiaca, prima della biopsia intestinale nei casi dubbi e di esclusiva pertinenza del medico.
Il test è disponibile nelle Farmacie aderenti al Network Mia Farmacia, trova la più vicina a Te per richiederlo.

di Antonella Notari

ALTRI ARTICOLI


image
Quando il cuore batte fuori tempo
LEGGI
image
L’emicrania è una malattia sociale invalidante, ma gli attacchi si possono ridurre
LEGGI